Fiera dell'Est, 7 Luglio 2012/San Vittorino: "Invasi dagli insetti e dalla sporcizia"



San Vittorino "Invasi dagli insetti e dalla sporcizia"
Niente disinfestazione, niente potature, niente spazzatrici dell'Ama a ripulire le strade. San Vittorino è uno di quei posti a cui si pensa solo quando c'è da individualizzare un'area per la discarica.


di
Davide Lombardi


"Se la sera ti siedi sul muretto del Monumento ai Caduti dopo pochissimi secondi ti ritrovi circondato da scarafaggi grossi così". Così Gabriele Raspagni denuncia la situazione del ridente borgo di San Vittorino, condannato al degrado e alla sporcizia dall'incuria amministrativa. L'Ama non fa la disinfestazione ormai da due anni e in una zona agricola come San Vittorino ce n'è davvero bisogno: "Prima passavano a spruzzare il disinfettante per insetti, almeno due volte durante l'estate, adesso non vengono più. Sono almeno due anni che non li vediamo più. Sono almeno due anni che non li vediamo, te lo posso assicurare, e così siamo invasi da scarafaggi, zecche, pulci, zanzare tigre".
E la mancata disinfestazione è solo una delle mancanze che coinvolgono a vario titolo amministrazione, Ama e Ufficio Giardini. Vicino al Munumento ai Caduti è un vero e proprio immondezzaio, solo in parte nascosto dalle erbacce alte. E poi a San Vittorino non si pota. Non si pota intorno al Monumento, non potano gli alberto nella zona del refettorio scolastico, non si potano gli alberi che in via Crucis oscurano i lampioni dell'illuminazione pubblica. In merito a questa cosa c'è una richiesta che David Nicodemi (Udc) fece al Presidente Lorenzotti in qualità di delegato: ovviamente è rimasta lettera morta. Non si pota neanche nell'area accanto al Castello Barberini.
"Due anni fa fummo noi a spianare tutto qui, ora è diventato un boschetto. Qui lo sfalcio dell'erba manca proprio, manca nelle zone chiave: scuola, poste, Monumento, Municipio", spiega Gabriele. E vediamoli un po' questi luoghi chiave: del Monumento e dell'area vicino al Castello abbiamo parlato. L'Ufficio distaccato del Municipio versa in pessime condizioni sin dall'ingresso, ovviamente vietato ai disabili. All'interno c'è un parchetto, anch'esso nel completo degrado e nella sporizia. Giochi rotti, immondizia, panchine rotte, un tombino sventrato, vero e proprio pericolo per i bambini. L'area vicino alla scuola e al refettorio che dovrebbe aprire i battenti a breve accusa il problema del mancato sfalcio dell'erba, e qualcuno ha ben pensato di occultarci un po' di immondizia. "Le segnalazioni le abbiamo fatte, al Municipio e all'Ama, ma non abbiamo ottenuto niente", dice Gabriele. Per chiudere il cerchio la sporcizia lungo la strada, lungo via Crucis in particolare. L'Ama da San Vittorino passa, ma solo per svuotare i cassonetti (anch'essi quasi tutti rotti, bruciati, comunque vecchi, il famoso piano cassonetti in VIII non abbiamo visto). La spazzatrice per ripulire la strada? "E chi le vede...". Le spazzatrici, icassonetti nuovi, le potature, cose da centro. Cose che i cittadini di San Vittorino, borgo a 25 Km dal centro che parte di Roma Capitale e paga le tasse a Roma Capitale, non possono vedere. Loro possono vedere solo discariche..."Questo è un bellissimo borgo -conclude Gabriele- ma siamo completamente abbandonati".