Atac, arrivano le multe

I Breda Menarini Bus da 18 metri

 

Contravvenzioni della Polizia di Roma Capitale elevate contro Atac SpA: succede anche questo per le vie romane, tanto per cambiare. 



A finire nei verbali non è stata la condotta di questo o di quell’autista, come qualcuno nei piani alti di via Prenestina vorrebbe che fosse, bensì alcune anomalie che interessano da qualche tempo le vetture; irregolarità che nessuno si aspetta di trovare sugli autobus in servizio dell’Atac, soprattutto perché dovrebbero rappresentare un modello, un esempio per la comunità. 
La lettera degli attivisti Fast/Confsal
La notizia è emersa a seguito dalla lettera di segnalazione che gli attivisti del Fast/Confsal del deposito di Tor Sapienza, Stefano Luciani e Stefano Luciano, hanno spedito lo scorso 30 gennaio ai vertici della società. 
In un verbale redatto per una vettura aziendale Breda Menarini Bus [gli autobus articolati di 18 metri, chiamati impropriamente Jumbobus n.d.r.], - si legge nella missiva - si riportava la violazione amministrativa di cui allart. 180 C.d.S., perché il conducente era impossibilitato a presentare alla richiesta dellagente la carta di circolazione e il certificato amministrativo. Entrambi, erano custoditi in un apposito scompartimento sopra la porta anteriore della vettura, chiusi per mezzo di un dato serrato non svitabile a mano nuda dal conducente
E ancora: In un altro verbale, redatto per una vettura aziendale City Class Iveco, il conducente veniva sanzionato per il mal funzionamento del cronotachigrafo con cui le stesse cono equipaggiate (contachilometri digitale), il quale in assenza di alimentazione (AVARIA), non riporta i chilometri effettivi della vettura, con cui gli Agenti di Polizia di Roma Capitale redigono in presenza di un sinistro la relazione dellincidente.
   E se non funzionano le cose elementari, quelle che si danno per scontate, figuriamoci le altre. Sarebbe interessante conoscere, infatti, i livelli dei gas di scarico degli autobus alimentati a gasolio, lo stato delle pedane dei diversamente abili e le condizioni degli estintori, tanto per cominciare.