Municipio VI, Nicodemi (Lista Civica Marino): "Trasformiamo in lavoro le risorse del territorio"


Comunicato Stampa

«Lascio agli altri il politichese, i discorsi sterili e ridondanti, impregnati di retorica e di promesse elettorali»


«La realizzazione del refettorio alla scuola elementare di San Vittorino, rappresenta per me un punto di partenza, l’emblema della concretezza, la sintesi del confronto coi cittadini;  ce l’ho fatta, pur stando fuori dal Consiglio, sono riuscito a portare a compimento un’opera strategica ed importante per la comunità. E sono dell’idea che una buona amministrazione deve avere tali tratti somatici, tali caratteristiche: la trasparenza, il dialogo e l’efficienza».

È quanto dichiara David Nicodemi, candidato della “Lista Civica Marino” al Municipio Roma VI (ex VIII).

«Lascio agli altri il politichese – continua -, i discorsi sterili e ridondanti, impregnati di retorica e di promesse elettorali, enunciati con un’enfasi talmente nauseante da provocare un travaso di bile. Mi limito a dire che occorre restituire dignità al Municipio, cambiando radicalmente il modo di amministrare e cacciando chi lo ha trasformato in uno squallido marchettificio. Fuori i saltimbanchi, i comici, i dilettanti allo sbaraglio, i fannulloni, il nostro territorio ha bisogno di persone serie».

«Occorre in primis ricostruire il tessuto sociale, stando vicini alle famiglie e alle persone che sentono maggiormente il peso della crisi, e quello economico, promovendo le imprese e l’artigianato attraverso iniziative volte a far conoscere la loro produzione e aiutando i giovani a fruire delle risorse messe a disposizione dalla Comunità Europea. Il nostro è un territorio ricco di siti archeologici, penso ai resti di Gabii, al Ponte di Nona, al Castello di Torrenova, di Corcolle  e di San Vittorino, alle catacombe di San Zotico alla Borghesiana, un patrimonio che va necessariamente rivalutato ed inserito nelle guide turistiche di Roma,  soprattutto al fine di creare nuovi posti di lavoro. La cultura sarà un altro perno della mia azione amministrativa,  in quanto soltanto con l’incentivazione di essa si può combattere il disagio, insieme ad una serie ed attenta riqualificazione territoriale, che di certo non passa mediante il Masterplan».

«In questi mesi – conclude Nicodemi – mi sono incontrato con persone della società civile, con imprenditori, ho avuto il piacere di conoscere il presidente di una società che tratta i rifiuti nel rispetto dell’ambiente, e con loro abbiamo creato una squadra forte. Sono certo che con Ignazio Marino Sindaco, con  Nunzio Nicotra e Teresa Campana, i nostri candidati al Comune di Roma, e con Marco Scipioni Presidente riusciremo a portare una ventata di aria nuova nelle amministrazioni».

http://www.controluce.it/politica/politica-roma/item/66079-trasformiamo-in-lavoro-le-risorse-del-nostro-territorio.html