Primo giorno del Consiglio del Municipio 6

Domani, lunedì 24 giugno, ci sarà la prima seduta del nuovo Consiglio del Municipio 6 (ex 8). L’ordine del Giorno è il seguente: convalida dei Consiglieri eletti, giuramento del Presidente del Municipio ed elezione del Presidente del Consiglio e dei 2 vice-presidenti. E allora vediamo, attraverso il Regolamento del Municipio, chi è e cosa fa il Presidente dell’Aula.

Art. 15
Presidente del Consiglio del Municipio
1.     Il Consiglio del Municipio è presieduto del Consiglio eletto dall’Assemblea proprio nel seno della prima seduta successiva alle consultazioni elettorali, immediatamente dopo la convalida degli elettori.

[…]

Art. 17
Funzioni del Presidente del Consiglio
1.   Il Presidente del Consiglio del Municipio rappresenta l’Assemblea, convoca e presiede il Consiglio, la Conferenza dei Gruppi e l’Ufficio di Presidenza del Consiglio;
2.  Il Presidente esercita, con obiettività ed imparzialità, i poteri di direzione dei lavori nonché di disciplina delle attività del Consiglio Municipale. Garantisce, altresì, una adeguata e preventiva informazione ai Gruppi Consiliari e singolarmente ai Consiglieri Municipali sulle questioni da sottoporre al Consiglio;
3.  Il Presidente cura i rapporti del Consiglio con gli organi del Municipio, del Comune e degli altri enti pubblici risulti necessario per adempiere alle competenze attribuite dal Consiglio.
4.  Il Presidente promuove gli interventi e le iniziativa più idonee per rendere effettivo e constante il rapporto del Consiglio con la popolazione e gli organismi di partecipazione.

Art. 18
Poteri del Presidenti del Consiglio
1.   Il Presidente mantiene l’ordine e assicura l’osservanza delle Leggi, dello Statuto e dei Regolamenti, la regolarità delle discussioni e la legalità delle deliberazioni.
2.  Il Presidente dirige e modera la discussione sugli argomenti all’ordine dei lavori, fa osservare il Regolamento del Consiglio, concede la facoltà di parlare, precisa i termini delle questioni sulle quali si discute e si vota, proclama il risultato delle votazioni.
3.  Il Presidente ha facoltà di sospendere la seduta anche al fine di consultare la Conferenza dei Presidenti dei Gruppo Consiliari.

Si auspica che per detta figura venga eletto, un Consigliere che possa incentrare tutte le succitate caratteristiche.

p.s.: tengo a ricordare che i Municipi di Roma, che sin dal 1966 rappresentano la suddivisione amministrativa del territorio di Roma Capitale, non sono né un poltronificio, laddove scaricare gli amici, né un ricovero per vecchi politici tromboni.