Petizione contro il nuovo Logo Relazionale RoMe&You


Non piace a nessuno il nuovo Logo Relazionale di Roma Capitale, costato 20.000 euro. L'articolo di RomaIt.it

È partita ieri pomeriggio, domenica, sulla piattaforma change.org, la petizione online contro il nuovo Logo Relazionale di Roma Capitale, RoMe&You, presentato in poppa magna dal sindaco Marino lo scorso 10 febbraio e costato, tanto per la cronaca, circa 20.000 Euro.  


E non sono mancati i commenti: «Il logo non rappresenta la MIA città», scrive Alessandra B., «il nome di Roma non può essere inglesizzato. Nessun richiamo alla storia millenaria». «Spero che questo sindaco», rincara la dose Loredana Pronio, presidente di FederFida, «si prenda le sue palle e se ne vada via dalla mia città!». Duro anche Valter P., «nessuno si senta autorizzato a cancellare o sminuire la storia di Roma, neppure nei suoi simboli millenari e neppure se a farlo è qualcuno che inadeguatamente ed incidentalmente si ritrova ad esserne Sindaco», seguito a ruota da Roberto P., «è inadeguato, non ci rappresenta», da Attilo G. «come si può pensare di togliere la scritta SPQR, che ha una storia millenaria, con un inglesismo mal riuscito ??? Ma questo sindaco vuole proprio cancellare la millenaria storia di ROMA.... Per favore.... facciamo qualcosa per farlo dimettere....», tanto per citarne alcuni.

Sulla questione, ripresa da Martina Bernardini del quotidiano RomaIt.it (qui l'articolo), è stata aperta una pagina Facebook No al nuovo simbolo di Roma Capitale, che ha già raccolto oltre 8000 adesioni.


Per firmare la petizione cliccare qui