E in Atac, il concorso lo vince il Presidente del Municipio MS5. Un caso?



All'indomani della pubblicazione della graduatoria, il Faisa-Confail va all'attacco: "Concorso annullato dall'ex-Dg Rettighieri"


Un’altra bomba scuote il MoVimento capitolino, tramortito dalle dimissioni dell’assessore Muraro e dall’arresto di Marra, braccio destro della Raggi, la quale potrebbe rimanere orfana del simbolo del M5S e, di conseguenza, della maggioranza. La batosta arriva dal concorso interno Atac per 15 posti da capotreno sulla Roma-Viberbo, vinto, tra gli altri, dal Presidente del VIX Municipio, un pentastellato Doc.

A sollevare il caso la Faisa Confail Lazio: “Con la Disposizione firmata ieri [16 dicembre ndr] dall’Amministratore Unico Manuel Fantasia, sono stati comunicati i nomi dei 15 in graduatoria. Al primo posto dell'elenco c'è Alfredo Campagna, conducente di tram e Presidente M5S del Municipio XIV”. Un concorso che “era stato annullato alla fine dello scorso mese di giugno dall'allora Dg Marco Rettighieri per sospette anomalie”.

"Ciò che sorprende”, rincara il Segretario Claudio De Francesco, “è vedere ai vertici della graduatoria un’esponente della maggioranza che guida il Campidoglio e che ricopre incarichi Istituzionali, in distacco continuativo dall’Azienda". Certo, suona proprio strano, specie di questi tempi. “Delle due l’una: o il concorso viene nuovamente annullato, oppure viene il sospetto che avesse ragione l'ex-Dg Rettighieri".

"Prima delle nomine ci sono questioni più urgenti da risolvere”, conclude l’esponente sindacale, “ad esempio i turni per le festività, che stiamo ancora aspettando, nonostante manchino pochi giorni al Natale. Fatto che impedisce ai cittadini di  conoscere le modalità del servizio di trasporto con un congruo anticipo e ai lavoratori di programmare il tempo da passare in famiglia". Alé.

   David Nicodemi