Linea C, piove nei treni. Il Video



Piovono quattrini in via Prenestina e piove – clamorosamente – nei treni ultramoderni della Linea C.

I Dirigenti incassano il premio produttività pregressi (2012-2016), circa 2 milioni di euro, mentre il servizio offerto e le condizioni economico-finanziaria agonizzano. Piovono quattrini in via Prenestina e piove – clamorosamente – nei treni ultramoderni della Linea C. Ci vuole davvero tanta fantasia per capire la mossa di Fantasia, l’Amministratore Unico di Atac.

Ma quali sarebbero stati gli obiettivi raggiunti? Se lo stanno chiedendo in molti, e le polemiche non mancano. “Ripristinare i premi di produttività alla dirigenza”, tuona la consigliera Capitolina Svetlana Celli (#RomatornaRoma), “a fronte del pessimo stato in cui versa l’Azienda è un vero schiaffo in faccia agli utenti che ogni giorno denunciano le inefficienze del Tpl romano”. Che aggiunge: “Il vento sta cambiando ma purtroppo si tratta di un vento di restaurazione”. Renzo Coppini, Segretario Regionale del SULCT, osserva che in quell’accordo, sottoscritto il 12 dicembre scorso, “non si comprendono quali sono stati i criteri adottati”, visto che a beneficiare del provvedimento potrebbero essere anche quei dirigenti che avrebbero “responsabilità oggettive sul disastro di Atac”. Sul caso, la Faisa-Confail ha richiesto formalmente un “incontro urgente”, annunciando, contemporaneamente, “l’attivazione delle procedure di raffreddamento e di conciliazione”, con  relativo "sciopero politico". Lapidario il senatore Stefano Esposito: “Vergogna Raggi, milioni di euro regalati a dirigenti che hanno regalato ad Atac 1miliardo di debito”. “La Giunta di Virginia Raggi – si legge in un altro twitter - spruzza moralismo tutti i giorni per coprire il tanfo di vecchi metodi e clientele in Ama e Atac”. Ma il cinguettio più forte lo riserva al presidente della commissione ai trasporti Enrico Stefàno: “È un bugiardo”, e giù una foto con le sue dichiarazione del 2014, quando sedeva nei banchi dell’opposizione.

L'Amministrazione, e Atac, cercano di far quadrato, “nessun regalo di Natale ai dirigenti”, scrive proprio Stefàno su Facebook, “ma transazioni per risolvere un'anomalia ereditata dalle passate gestioni di Atac. In un'iniziativa complessiva che consente di liberare oltre 9 milioni di euro a vantaggio dell'azienda, e di impostare per il 2017 una politica di obiettivi per le figure dirigenziali che punti anche qui su una logica di reale attenzione al merito”. Ma i vari tentativi non sono bastati a placare gli animi, soprattutto quelli dei romani.

E mentre si discute sul premio produttività, i treni della Linea C fanno acqua, letteralmente. Nel video, girato venerdì mattina, 13 gennaio, durante il temporale, si vede chiaramente una copiosa infiltrazione che dall’imperiale dell’elettromotrice finisce nel corridoio del vano passeggeri. Ovviamente in pieno servizio. 



Immagini che lasciano perplessi e che fanno pensare al peggio. Alé. 
   David Nicodemi